Come si veste la donna verdejennah?

-di Redazione-

Ciò che verdejennah cerca di trasmettere è la convinzione che nasce da un forum/brainstorming (una riflessione portata avanti da tante donne musulmane occidentali) che durò un mese intero all’inizio del percorso di questo progetto ambizioso.

Siamo convinte che l’immagine e lo stile della donna Verdejennah debbano essere INNOVATIVI (rispetto ai canoni estetici tradizionali della moda halal, muslim per intenderci ), lontani dai clichè ARABEGGIANTI, perché noi siamo in Italia, oggi nel 2018, e abbiamo un gusto italiano e contemporaneo.

Armani, per esempio, quando ha dato alla donna, che lavora, un’immagine “maschile” (autorevole, sobria, funzionale) ha fatto un’operazione culturaleuna rivoluzione concettuale e stilistica insieme: ha dimostrato, dando “un abito alla donna come fino allora era stato pensato solo per gli uomini lavoratori”, che la donna ormai doveva essere accettata (e accettarsi lei stessa per prima) sullo stesso piano degli uomini, anche nel mondo professionale.

Le nostre muse ispiratrici sono per lo più le donne straordinarie che creano continuamente il made in Italy più femminile e raffinato, per esempio Anna Molinari, Alberta Ferretti , Miuccia Prada e Simona Barbieri. 

NOI scriviamo per le nostre donne musulmane e ci rivolgiamo a loro, ma sappiamo bene che: il VERO SUCCESSO FINALE di tale operazione  lo otterremo quando, ANCHE MOLTE DONNE di altre fedi o non, ci seguiranno con interesse.

Sappiamo che ci stiamo muovendo in un ambito assai delicato e sensibile, siamo solo all’inizio di un cammino vasto che toccherà altre longitudini e latitudini e contestualmente altre teste/culture e stili di vita, ciò nonostante sappiamo benissimo quali siano gli i Precetti, e i loro limiti legati alla pratica esteriore, entro i quali muoverci.

Il BLOG verdejennah, con i suoi 250 articoli pubblicati in questi due anni, rispecchia una REALE, sincera e appassionante donna musulmana occidentale; ovvero uno stile di vita concreto delle donne di fede islamica che vivono in un contesto non islamico. Non ha alcun senso impostarsi e mostrare qualcosa che di fatto non esiste, ma nemmeno evidenziare errori e debolezze al di là di un utile esempio dal quale prendere spunto per migliorare e crescere.

I nostri storytelling, sono tutti vere esperienze e sincere storie di donne che grazie alla fede, all’ottimismo ed alla determinazione hanno superato problemi anche immensi.

Tra le tante difficoltà che affrontano le donne musulmane qui in occidente, c’e sicuramente la scelta dell’abbigliamento. Molti articoli trattano il velarsi  perché ancora, praticamente ovunque, non è facile poter partecipare serenamente alla vita sociale e professionale con il capo coperto dal velo islamico.

Se noi insistiamo a rappresentare una donna ben curata nonostante il suo hijab, è per spezzare le lance di chi normalmente la pensa essere sempre sciatta e indossare semplicemente sacchi informi senza gusto e senza stile. Per fortuna oggi le migliaia di fashion blogger musulmane dimostrano l’esatto opposto.

Vero è che la donna Musulmana non deve voler apparire, il nostro fine non è  quello di farla apparire bensì di mostrarla nelle sue multicompetenze e multicapacità.

La nostra donna Verdejennah non deve rifiutare la sua femminilità e la sua specificità e missione di madre/moglie, ma ha anche l’OBBLIGO di acculturarsi e crescere nella spiritualità e insegnare alla società ed ha la CHANCE se vuole anche di lavorare a patto che non trascuri la sua funzione principale e indispensabile di procreatrice ed educatrice in seno alla famiglia. 

La nostra donna verdejennah è una donna DEVOTA e COLTA, che si sforza ogni giorno di migliorarsi e non perda tempo più del necessario in cucina (salvo eventi particolari) perché deve INSEGNARE ed EDUCARE quindi non può esimersi dal sapere lei per prima ma non ha tempo da perdere. Quindi noi diciamo basta con lo stereotipo della donna musulmana che sta ore e ore ogni singolo giorno a cucinare perdendosi la possibilità di dedicarsi allo studio e attività cultura che la facciano crescere.

La donna verdejennah è ATTENTA alla cura personalel’ IGIENE e la cura della sua persona, seppur sotto il velo, sono un ‘must’ ai quali non può smettere di dedicare il tempo necessario.

La donna verdejennah deve AVERE UNA IMMAGINE dignitosa con un abbigliamento che sia rispettoso MA adatto alle circostanze lavorative come qualsiasi altra donna, affinché non si senta inferiore o fuori luogo.

La nostra donna verdejennah è concreta, dignitosa, pacata, ma energica, intelligente, bella perché traspare nel viso la luce della Fede, della sapienza e saggezza, forte, ma pudica perché riserva la sua più sensuale bellezza solo al marito che ha o che verrà affinché si completi davvero quel rapporto di intimità e generosità.

La donna verdejennah è FIERA e SERENA, è fondamentalmente una donna capace di essere davvero multiedrica e multitasking, come tutte le donne del mondo!

 

(nella foto la bellissima blogger Shahd Batal)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *