Articoli

Islamic Relief ed il camp dei volontari, che dona emozioni

-Di Fatima Zahra Seco

«Sappiamo tutti come sono questi camp, anche  Islamic Relief non è immune: promiscuità, ognuno fa quel che vuole, etc..»
«Tanto Islamic ma poi…»

Ma poi… succede che, se ci entri dentro, guardi con occhi diversi la realtà e scopri ciò che non ti aspettavi. Continua a leggere

Diario semiserio di una amante di Ramadan (e del caffè)

-Di Cinzia Aicha Rodolfi

Domenica 6 maggio 2018

Quest’anno i miei ‘buoni propositi’ di Ramadan sono addirittura raddoppiati, faccio una lunga lista e poi mi fermo a riflettere. Rileggo, cancello ed evidenzio. Poi come al solito mi dico che non posso lasciare le cose al caso, ma da brava milanese, devo pianificare per bene, per lo meno metterci una buona e sincera intenzione. Continua a leggere

La notte del destino, connessione speciale del cuore

Perché la Notte del Destino è così importante? Perché tutti Musulmani del mondo vegliano in preghiera e invocazioni le ultime  10 notti del mese di Ramadan cercandola?

  • Ibn Abi Hatim ha riferito da Mujahid (come mursal hadith) che il

Messaggero di Allah* aveva raccontato la storia di un mujaihid [guerriero per la causa della religione] che viveva tanti anni prima tra i figli di Israele; questo credente straordinario combattè per la causa del Dio Unico per mille mesi e addirittura portava le armi sulle sue stesse spalle durante questi mille mesi. I Sahaba ( i compagni del Profeta*) Continua a leggere

30 Hadith, 30 giorni di Ramadan

 

SUL MESE DI RAMADAN E IL DIGIUNO 

  1.  «Nel Paradiso c’è una Porta che si chiama “Ar-Rayyàn[2] per la quale verranno fatti entrare i digiunatori il Giorno della Resurrezione. Nessun altro che loro potrà entrare da questa porta.  Sarà detto: “Dove sono i digiunatori?”, allora essi si alzeranno, e nessun altro che loro entreranno dalla porta. E quando saranno entrati, questa Porta sarà chiusa, e nessun altro sarà introdotto.»[3]  …

Continua a leggere

Consigli per restare in forma gli ultimi 10 giorni di Ramadan

 

Ora che Ramadan sta quasi arrivando al suo termine, e solo Allah (gloria e lode a Lui) sa se avremo ancora l’anno prossimo, la possibilità di rivivere questo mese straordinario, il tempo che ci resta per godere delle benedizioni è proprio speciale. Non sprechiamolo, anzi riflettiamo e usiamolo intelligentemente. Continua a leggere

Che cos’è la Notte del Destino? (Laylatul Qadr)

Aveva circa quarant’anni, Muhammad*, quando cominciò a percepire potenti segni interiori, oltre a quelli dei quali era già consapevole. Quando lo si interrogava in proposito, egli parlava di “visioni veridiche” che gli si presentavano durante il sonno, e diceva che erano come “l’inizio della luce dell’alba”. L’effetto immediato di queste visioni fu che la solitudine gli divenne cara. Si ritirava spesso nel deserto, in una stretta grotta sul monte Hira, a poca distanza dalla città di Mecca. Continua a leggere

Ama te stesso, prima di amare gli altri

-Di Sofia Abad-

A Ramadan le persone cambiano radicalmente le loro abitudini alimentari e non solo. Si sta più svegli di notte e di giorno le attività quotidiane ci stravolgono. Non mancano le relazioni con altre persone le quali, nel bene o nel male, condizionano il nostro modo di essere.

Abbiamo voluto trattare il tema dell’amore non solo nei confronti di Allah. In questo mese benedetto non bisognerebbe solamente mettere alla prova il nostro corpo rinunciando ai piaceri della vita, ma è importante sforzare anche la nostra anima e dedicarle del tempo affinché si possa conoscere meglio se stessi. Continua a leggere

No, io non ci sto!

-Di Salma el Moutaouakil

Mi soffoca nell’anima il pensiero di tanti innocenti che perdono la vita, ogni giorno per l’avidità di altri, per la pazzia di altri, per la mancanza delle risorse primarie come l’acqua per esempio, e soprattutto per la mancanza di Amore e per la lontananza da Allah.

Ogni singolo giorno donne e bambini in lacrime, donne stuprate o uccise, bambini abbandonati, orfani, abusati e maltrattati.

Ma che schifo di umanità è questa ? Continua a leggere

Napoli, Ramadan 2012: ‘Grazie per avermi sorriso’

-Di Sofia Abad

NAPOLI, IL PRIMO VENERDI DI RAMADAN 2012

Quel mattino ero molto nervosa e così senza pensarci un secondo mi dissi: “Ecco il buongiorno si vede dal mattino!!”.

Non riuscivo a trovare il mio portafogli, lo cercai per tutto il giorno, ma poi mi concentrai diversamente; magari sarebbe spuntato da un momento all’altro come succede nella maggior parte dei casi. Ero quasi disperata perché l’avevo perso.

Le mie coinquiline erano partite la sera prima per trascorrere il week end dai parenti tranne Veronica, che era rimasta a Napoli. Continua a leggere

Nulla di ciò che possediamo è nostro

-Afnan

Il primo quarto di luna è ben visibile in cielo e oramai ci siamo addentrati sia fisicamente che spiritualmente in questo sacro mese.

Mese di digiuno, di preghiera e di ritiro e di ricordo di Allah l’Altissimo.

Mese di carità, perchè non può esistere l’astinenza con la completa comprensione di ciò che vuole insegnarci, senza la sua altra faccia: la carità (sadaqa). Continua a leggere